Carrello

Customer Login

Lost password?

View your shopping cart

Presentazioni

Trame grafiche e orditi sequenziali

Trame grafiche e orditi sequenziali

VENERDÌ 5 GIUGNO
Ore 20.30
presso la Scuola d’Arte Applicata del Castello Sforzesco
in BIBLIOTECA

INCONTRO:
TRAME GRAFICHE E ORDITI SEQUENZIALI: l’arazzo e il fumetto si incontrano sulla rivista G.I.U.D.A. e nell’arte contemporanea.
Una chiacchierata con Gianluca Costantini e Pasquale Campanella su un anomalo connubio di media, a partire dalla figura di Alighiero Boetti.

Gianluca Costantini Graphic Journalism Fondazione Wurmkos onlus Associazione culturale Mirada #alighieroboetti #arazzo #artecontemporanea #fumetto #giudaedizioni http://www.gianlucacostantini.com/ http://www.giudaedizioni.it/

boetti_5.6.15_05

Una graphic novel su Dino Campana

Una graphic novel su Dino Campana

Di Claudia Ciardi
su Margini in/versi
Concluse da poco le celebrazioni per il centenario della stesura dei Canti Orfici, torno a occuparmi del loro geniale autore attraverso un’opera per certi versi spiazzante, che ha il pregio di raccontarci questa controversa figura in un modo di sicuro originale rispetto al filone classico degli studi campaniani.
La vita di Dino Campana si presta forse più di altre a essere disegnata. Il lavoro di Simone Lucciola e Rocco Lombardi, entrambi originari di Formia, rispettivamente classe 1978 e 1973, rende omaggio all’esistenza inedita e vagante del poeta di Marradi con grande semplicità. In una Vita disegnata di Dino Campana si cimentò già Pablo Echaurren, outsider dell’arte del fumetto, figlio del celebre pittore surrealista Sebastián Matta, che negli anni ’30 e ’40 strinse sodalizi artistici, tra gli altri, con Federico García Lorca, André Breton, Salvador Dalí, René Magritte, Jackson Pollock. Di Echaurren, illustratore anche della biografia di Ezra Pound, mi occupai anni fa in una lezione pubblica sul “ragazzo dell’Idaho” e l’avanguardia anglo-americana. Ricordo che la proiezione delle sue tavole fu particolarmente gradita al pubblico, contribuendo a vivacizzare quella che altrimenti sarebbe stata un’esposizione di concetti alquanto didattica e forse perfino poco comprensibile.
C’è da dire tuttavia che questa graphic novel su Campana è qualcosa di sostanzialmente diverso in rapporto alle modalità rappresentative di Echaurren. Gli autori qui hanno scelto di procedere con tavole singole o doppie entro le quali si dispiega e si conclude un episodio, dando alla narrazione un ritmo incalzante come era del resto l’ingegno del protagonista, caso disperato e irrefrenabile di ribellione.
Il segno grafico scarno che rimanda alla tecnica dell’incisione, scorci visionari di città e visioni come città dell’io, tutto rigorosamente in bianco e nero a esaltare la natura intimistica della poesia e ancor più l’affinità tra il poeta e quella dimensione notturna che presiede al suo viaggio creativo.
Continua

Flying Circus Temporary Small Press Bookstore

Flying Circus Temporary Small Press Bookstore

Flying Circus Temporary Small Press Bookstore
7 – 24 Dicembre 2014 Bari

Il Flying Circus – Temporary Small Press Bookstore è un progetto che nasce dall’idea di un gruppo di ragazzi pugliesi uniti dall’interesse per l’editoria, l’illustrazione, la fotografia, la stampa, la street-art e, in generale, tutte le forme di arti visive e comunicative accessibili tramite supporti moderni e tradizionali, come il libro.
L’obiettivo del progetto, che prevede l’allestimento temporaneo di un bookstore nel centro storico di Bari, è quello di riuscire a raccogliere le migliori pubblicazioni e le eccellenze artistiche di questo tipo di mercato editoriale legato all’editoria per immagini che consta di libri d’arte, giornalismo disegnato, fumettistica, riviste specializzate e autoproduzioni.
Il bookstore aprirà nel centro storico di Bari, vicino al Flying Circus, fucina culturale e punto di incontro per gli appassionati del genere. All’interno del bookstore, che sarà attivo dal 7 al 24 dicembre 2014, è prevista la promozione e la vendita di una ricca gamma di prodotti della piccola e media editoria illustrata, autoproduzioni e zines italiane ed estere, riviste di settore di difficile reperimento e materiale d’autore come posters e gadgets.

Durante i quindici giorni di apertura dello store sono in programma una serie di eventi satelliti strettamente connessi alle tematiche trattate come workshop sull’autoproduzione di fumetti, workshop sulla tecnica di stampa risografica e attività di laboratorio legate al mondo dell’infanzia. Completano lo scenario culturale e d’intrattenimento le presentazioni di nuovo materiale in uscita, gli incontri con autori, le attività di live painting tenute dagli illustratori ospiti e le serate a tema musicale dedicate a performances.
Il bookstore sarà uno speciale punto d’incontro aperto alla contaminazione dei saperi e alle abilità creative, grazie alle proposte dei singoli e delle realtà associative territoriali e non solo.

tumblr_nez94lzhUw1u30b0ao1_1280-1

http://flyingcircusbookstore.tumblr.com

G.I.U.D.A. V Mappa dei volti della Bologna di Francesca Alinovi

G.I.U.D.A. V Mappa dei volti della Bologna di Francesca Alinovi

19 novembre 2014

Ore 18.30, Libreria Modo Infoshop, Bologna
con Elettra Stamboulis e Gianluca Costantini
interviene Fabiola Naldi

Bologna negli anni ’80, in quello scorcio in cui tutto cambiò. dalla chiusura delle osterie tradizionali all’intenso fuoco di una generazione che sperimentò tutto. Francesca Alinovi è la bussola di questa mappatura. Attraverso i ritratti di coloro che allora c’erano, e in qualche modo furono con lei a contatto, si ricostruisce una geografia arbitraria, come tutte le geografie, di un paesaggio umano. Non c’è indagine sull’omicidio, ma la cronaca visiva di chi scriveva, chi disegnava, chi suonava, chi faceva tutte e tre le cose. ci guardano dal fondo bianco e nero di giuda volume V. Arricchiscono il volume le storie a puntate di Ciro Fanelli e di Elettra Stamboulis e Angelo Mennillo giunte al quinto episodio. Ospite del numero nuovamente tracciamenti con i suoi disegni di moda poetica, che il destino vuole si intersechino in modo inconsapevole con la vicenda della critica d’arte del DAMS . Apre il numero il visionario afroamericano Mac McGill disegnatore psichedelico  legato a molti collettivi anarchici della grande mela.
E come sempre anche le false pubblicità sono disegnate dagli autori e fanno il verso a un mondo che continuamente vuole ghermirti e persuaderti a fare qualcosa.

iam

Disegni di: Armin Barducci, Gianluca Costantini, Darkam, Ciro Fanelli, Rocco Lombardi, Mac McGill, Angelo Mennillo, Nicolò Pellizzon, Liliana Salone, Alice Socal, tracciamenti
Parole: Elettra Stamboulis

EDITORIA SENZA EDITORI?

EDITORIA SENZA EDITORI?

Giovedì 20 novembre
Ore 10 -13 / 14.30 – 17.30
MAMbo – Sala conferenze

Logorata dalla crisi economica e dalle perversioni della filiera produttiva e incerta nel reagire alle sfide della rivoluzione digitale, l’industria editoriale scricchiola e si prepara a nuove, epocali mutazioni. È in questo quadro che il fumetto ha compiuto il suo processo d’integrazione nel sistema culturale. E così pubblicare fumetti pone oggi questioni specifiche, a cominciare dalla fragilità della nicchia di mercato, a volte imprudentemente esaltata, e dal rischio di estinzione di una bibliodiversità interna al settore. Non solo: la parabola editoriale della narrativa disegnata, con la canonizzazione del graphic novel, ha avuto un’influenza decisiva sull’evoluzione del linguaggio e ne sta segnando gli sviluppi futuri.

Per questo BilBOlbul si apre quest’anno con una giornata di studio, con l’obiettivo di disegnare una mappa della pubblicazione di fumetti italiana e porre con chiarezza le domande più urgenti. Quanto gli editori, oppressi dai fatturati, riescono ancora ad assolvere il proprio compito di ricerca, editing e diffusione delle opere? Quale spazio rimane per la pubblicazione culturale e di progetto? Quali margini di sviluppo possiede l’autoproduzione, fenomeno peculiare dell’editoria fumettistica? E quale prezzo pagano gli autori sempre più costretti a diventare promotori di se stessi?

Partendo dal racconto delle diverse esperienze, abbiamo invitato autori, editori e esperti a confrontarsi su questi temi. Per guardare al presente senza paraocchi, ma anche per individuare le tracce di nuovi modelli dell’editoria futura.

Mattina

Introduzione: Emilio Varrà
Sul Sistema editoriale in Italia:
Federico Di Vita
Sull’editoria a fumetti in Italia del recente passato e di oggi:
Enrico Fornaroli Matteo Stefanelli
Il percorso di due autori tra autoproduzione
ed editoria tradizionale:

Ratigher Tuono Pettinato
Sul mondo dell’autoproduzione oggi:
Bianca Bagnarelli (Delebile) Silvia Rocchi (La Trama)

Pomeriggio

Introduzione: Enrico Fornaroli
Sul sistema editoriale in italia:
Christian Raimo
Progetti editoriali ed editoria di progetto:
Edo Chieregato (Canicola) Gianluca Costantini (Giuda Edizioni) Silvana Ghersetti (Grrrz Comic Art Books) Federico Zaghis (Beccogiallo)
Sul sistema editoriale a fumetti in Italia:
Michele Foschini (Bao Publishing) Daniele Brolli (Comma 22)

Narrare la storia con lo sguardo di chi c'era prima

Narrare la storia con lo sguardo di chi c’era prima

Giovedì 9 ottobre, 2014

Incontro con Gord Hill
Galleria Mirada, Via Mazzini 83

Incontro con Gord Hill, autore di 500 anni di resistenza, il primo fumetto scritto da un nativo americano sulla storia della resistenza del proprio popolo. Introduce Massimiliano Galanti. Interviene l’Assessora alla Politiche Giovanili Valentina Morigi.

In collaborazione con Associazione Wambli Glesca e il sostegno dell’Assessorato alle Politiche Giovanili.

Alberico al Festival Alig'Art

Alberico al Festival Alig’Art

Alberico Una storia senza parole di Rocco Lombardi, GIUDA edizioni

In occasione dell’edizione 2014 del Festival Alig’Art, dal titolo “Futuro Anteriore” e promosso dall’Associazione Sustainable Happiness, AMANDA presenta ALBERICO,graphic novel che è valsa a Rocco Lombardi il Premio per il Miglior Disegnatore al Treviso Comic Book Festival.
ALBERICO è una favola e, come ogni favola, restituisce sotto forma di codice narrativo ed estetico la realtà a noi contemporanea.
E’ una favola antimodernista che rimanda l’immagine di una società progressivamente allontanatasi dalla Natura rifiutandone le leggi ineluttabili, incapace di percepire il sacro, di interpretare il linguaggio e i segnali dello Universo. L’uomo s’è fatto Dio e ogni cosa è invertita, così come nell’opera di Lombardi il nero e il bianco sono invertiti.
Come il personaggio liberato nel mito della Caverna di Platone, Alberico unico ad aver raggiunto coscienza e consapevolezza non viene ascoltato e a vuoto va il suo monito; ineluttabile è la catastrofe ma per quanto drammatica neppure questa fermerà l’appetito insaziabile e l’avidità stolta dell’essere umano.
Dopo il diluvio purificatore, un picchio ritorna, latore dell’energia vitale insopprimibile, e dalla comunicazione minima con Alberico la vita rinasce, dapprima timido germoglio e poi gloriosa magnificenza, dove tutto è “ordine e bellezza”.
Se Alberico significa nell’antica mitologia nordica il signore degli elfi, personificazioni delle forze naturali, altrettanto antica è la simbologia del picchio: Ovidio ci narra che Pico re dell’Ausonia e fondatore di Albalonga avendo rifiutato la maga Circe che s’era di lui invaghita, fu trasformato in un picchio ma Pico era anche un augure, un sacerdote capace di rivelare la volontà degli dei attraverso l’osservazione di fenomeni naturali come il volo degli uccelli; nella tradizione cristiana invece il picchio rappresenta il Cristo che con la sua opera di preghiera incessante, stana il peccato dalle anime mortali.
Ancora la mitologia cristiana racconta del picchio animale disobbediente che, punito da Dio non potrà bere acqua che abbia toccato terra. Il suo canto, preghiera all’onnipotente per la pioggia è da secoli segnale per l’uomo che sa comprendere il linguaggio naturale.

 

Rocco Lombardi utilizza la tecnica “scratchboard”: il fondo nero è graffiato con un taglierino e le immagini emergono potenti a richiamare i risultati estetici della xilografia. A livello simbolico questa scelta che si rifà al mondo della scultura, rappresenta la ricerca della luce, dell’equilibrio, della verità rivelata ed il risultato è straordinario: le figure, i personaggi emergono finalmente liberati dal buio della incoscienza.
Rocco Lombardi è nato a Formia nel 1973. Writer e batterista punk di formazione, i suoi lavori sono comparsi in numerose pubblicazioni sia in Italia che all’estero, su copertine di dischi e poster per gruppi della scena indipendente. Con Simone Lucciola nel 2002 fonda Lamette Comics, etichetta di fumetto underground con cui pubblica la raccolta di storie brevi L’albero sfregiato (2006), e l’albo illustrato Non senza mano cattiva (2011). Nel 2009 per Nicola Pesce Editore esce Annetta. È tra gli autori della rivista Giuda e nel 2012 per Giuda Edizioni realizza a quattro mani con Lucciola Campana. Nel 2013 ancora per Giuda edizioni esce Alberico. Gira l’Italia insieme a Marina Girardi con Nomadisegni: un progetto in divenire fatto di laboratori itineranti, storie e disegni ispirati al paesaggio.
Amanda è un’associazione culturale nata a Cagliari nel giugno del 2010 da un progetto di Margherita Zanardi e Marianna Fazzi per poi aprire le braccia, nella Primavera del 2013, a Kanjano con cui cura il libro a fumetti “Sostiene Sankara” (Edizioni BeccoGiallo).
Attraverso le sue attività Amanda indica percorsi e propone ipotesi volte a sollecitare nuovi spazi di ricerca e impulsi al cambiamento, trasferendo sul piano culturale e artistico questioni di urgenza sociale.

In mostra le tavole originali del libro
Inaugurazione
Sabato 19 settembre ore 19.30
visitabile fino al 27 settembre

Giovedì 25 settembre ore 17.30 – 19.00
Presentazione del libro con l’autore e performance di disegno dal vivo con musiche di Neva

Centro Culturale Il Lazzaretto, via Dei Navigatori 1, Cagliari

www.aligartfestival.it

Alig’Art 2014

6

8

10

11

12

1536560_10204470883923348_1243492290022595934_n

10659285_10204470884803370_5725492464784992770_n

Cairo Blues e Lab 619 a Twiza, nelle Medina di Tunisi

Cairo Blues e Lab 619 a Twiza, nelle Medina di Tunisi

TWIZA is an open space in the heart of the Medina of Tunis, that we use for cultural events and workshops.

TWIZA is a berber word referring to a life style based on sharing and collective participation. We have chosen this name for our new space because we aim to get as many people as possible to take part in this project so that TWIZA will become a lively place to meet and share ideas. We want TWIZA to be a place where we can experiment alternative ways to relate to each other, based on respect, cooperation and creativity.

http://twizatunis.blogspot.it/

14976_580506215392268_4979439710822648784_n

10355694_10204566700425609_8184349284070046210_o

10590549_580506178725605_1364840239674198251_n

10599214_580506435392246_1582493050410338853_n

10612691_580506198725603_8227749924602781729_n

10616197_580506135392276_363949850636665606_n

10633363_10204566695585488_1020742029224493150_o

10646657_580506252058931_2912024148606086721_n

10675548_580506405392249_1852942357903940375_n

 

La Graphic Novel (e non solo) di qualità alla Biennale del Disegno di Rimini

La Graphic Novel (e non solo) di qualità alla Biennale del Disegno di Rimini

Dall’esperienza di Insieme Fuori dal Fango nel mese di settembre scorso, nasce Borgo Cultura, un progetto di programmazione culturale diffusa e condivisa. Ora sono proposti due eventi targati “fumetto” all’interno della prima edizione della Biennale del Disegno di Rimini. Domenica 18 Maggio al Palazzo Podestà, due colonne del fumetto italiano, Gianluca Costantini e Giuseppe Palumbo, presenteranno i loro due più recenti lavori. Martedì 20 Maggio c/o la Libreria Feltrinelli, uno degli autori italiani contemporanei di graphic novel, Marco Tagliapietra, presenterà “La peste a Venezia” in compagnia di Massimiliano Fabbri. Inoltre, ci saranno altri incontri presso vari locali nel Borgo San Giuliano.

Domenica 18 Maggio, Palazzo del Podestà Piazza Cavour, ore 17,00
Emidio Clementi dei Massimo Volume e Gianluca Costantini presentano il libro “Cattive Abitudini” (Giuda edizioni).

Info: www.ndanet.it

Novità (Mostre, recensioni ecc…)

I libri più apprezzati

Si può pagare con qualsiasi carta di credito, anche senza avere un conto Paypal: quando si conclude il pagamento scegliere "Non ho un conto Paypal"